domenica, marzo 6

Guinness atto n°… non mi ricordo…: a che atto siamo arrivati??

 

Incredibile, non lo avrei mai detto: sono ancora capace di scattare una foto! E’ più di un mese che non lo faccio, e se non è un mese, poco ci manca dall’ultima volta che ho cucinato sul serio (i budini non sono inclusi nella definizione di “cucinare sul serio”).

E’ strano. Dopo questa pausa, mi è passata la voglia di spignattare in cucina e anche di fotografare. No, non è “strano”. E’ “deprimente”. La cosa strana è che mi sembra di aver voglia di cucinare, ma quando poi si tratta di dover radunare gli ingredienti, imburrare le teglie e mettersi all’opera… “no, vabbé, lo faccio domani…” e così questa cosa che dovevo fare da almeno un paio di settimane se non di più l’ho fatta solo oggi.

Dopo la torta, il gelato, e lo stufato alla Guinness, mi avanzavano ancora due bottiglie. Ora ne è rimasta una sola (quella torta s’ha da rifa’, comunque…).

Spulciato spulciato, finché non ho trovato una ricetta che mi ispirasse.

guinness brownies001

Guinness Brownies

adattato da qui

 

Ingredienti per una teglia di ca. 31x21 cm – 24 brownies

 

224 g cioccolato fondente tritato

100 g cioccolato al latte tritato

72 g burro a pezzetti

 

3/4 cup cacao amaro in polvere

1 cup farina 00

1/4 tsp sale

 

4 uova

1 cup zucchero canna

 

1 bottiglia di Guinness extra stout

 

1 cup gocce cioccolato fondente (100 g cioccolato fondente tritato) –> omesso

 

Procedimento:

preriscaldare il forno a 190°C;

sciogliere a bagnomaria o al microonde (500 watt per circa 3 minuti mescolando ogni 30 secondi) il cioccolato fondente e quello al latte col burro; lasciar intiepidire;

setacciare la farina col cacao e il sale, e tenere da parte;

foderare una teglia di alluminio e imburrarlo;

sbattere le uova con lo zucchero finché non diventano spumose in una ciotola bella grande (BELLA GRANDE);

incorporare lentamente il cioccolato, per evitare che il calore residuo cuocia le uova e le faccia impazzire;

unire la birra e lentamente il composto di farina;

versare nella teglia, e distribuire sulla superficie le gocce di cioccolato;

cuocere per 25-30 minuti finché inserendo nel centro del dolce uno stuzzicadenti esso non esce pulito (io ho dovuto cuocere per altri 5-7 minuti a 210°C);

lasciar raffreddare su una gratella per un’oretta, quindi rimuovere dalla teglia, e lasciar raffreddare completamente;

spolverare a piacere di zucchero a velo, o, se volete farvi male, servite con panna montata, crema inglese, gelato.

 

guinness brownies005

guinness brownies004

altre risorse

http://shallwecook.blogspot.com/2010/03/guinness-brownies.html

http://mausersandmuffins.blogspot.com/2006/07/guinness-brownies.html

5 commenti:

Elisina ha detto...

troppo goloso!!!!! :)

Mary ha detto...

Vorrei affondare i miei denti nel monitor , che buoni!

Mari e Fiorella ha detto...

Ricetta insolita ma deliziosa!!!!!!!

Erica ha detto...

cavolo, cavolo, cavolo.
non riesco a pensare altro... solo "cavolo!!"
Perfetti!

Cleare ha detto...

mamma mia che bomba! devon essere buoni davvero!