mercoledì, gennaio 12

Come resistere alle tentazioni?

{ENGLISH VERSION}

sorbet001003

e perché “resistere”? le tentazioni son fatte per cedervi ;)

 

Era un’altra cosa che volevo fare da tanto. Ma quante ricette. Tutte simili, eppure non identiche. Quale fare allora?

Bhé, alla fine mi sono detta “meglio andare col sicuro”, e “andare sul sicuro” significa affidarsi a qualcuno che ha una fama notevole, nel campo dei dolci in generale, ma soprattutto… dei “frozen treats”, tutte quelle cose “da freezer”: gelati, semifreddi, sorbetti.

Non avete ancora capito di chi sto parlando? Ma come!

Di lui, il maestro ;)

Quindi Sorbetto al cioccolato sì, ma non uno qualsiasi, il suo. In attesa di provare TUTTE le sue ricette, mi sono deliziata con questo puro godimento. A tentarmi sono state queste parole:

This stuff is better than brownies. It’s awesomer than the fudgiest chocolate ice cream. It makes chocolate truffles taste like they’re not trying hard enough. It could send that brandied ganache home with its tail between its legs.*

  (Smittenkitchen)

Bhé, un po’ “arrogante” e “presuntuoso”, no? Vediamo un po’ se esageravano… o no.

Bhé, io adoro i tartufini al cioccolato, la ganache al brandy non l’ho mai sentita (ma adoro la ganache, calorie a parte), i brownies li trovo fantastici, e il gelato… è fantastico anche questo. Non so se il sorbetto li rimanda tutti a casa con la coda tra le gambe. Di sicuro è incredibimente buono. E incredibilmente fondente. Cioccolato puro.

 

davessorbet2 

Sorbetto al cioccolato – da una ricetta di D. Lebovitz

adattato da qui

 

per 1 lt, io ho fatto 1/4 della dose della ricetta (fra parentesi)

 

Ingredienti;

555 ml acqua (93+45 ml)

200 g zucchero (40 g)

80 g cacao amaro in polvere (20 g)

pizzico di sale

170 g cioccolato fondente tritato finemente (42 g)

aroma vaniglia

 

ingrediente segreto (vedi sotto)

 

davessorbet

 

Procedimento:

mettere in una casseruola capiente il cacao, sale e lo zucchero; stemperare bene con l’acqua – 375 ml (93);

portare a bollore mescolando continuamente con una frusta, quindi continuare a mescolare per 45 secondi;

togliere dal calore e unire il cioccolato fondente, la vaniglia, mescolare bene finché il tutto non si scioglie, e unire il resto dell’acqua – 180 ml (45 ml);

frullare la miscela ottenuta per 15 secondi (non l’ho fatto, ma serve per avere una texture più liscia nel sorbetto finito, in teoria. Potete usare anche un frullatore ad immersione);

far raffreddare benissimo (io lascio il contenitore coperto, in frigo, una notte), versare nella gelatiera e lasciar andare fino ad avere il sorbetto.

A questo punto è ora di usare l’ingrediente segreto, che vi sarete procurati facendone scorta nell’alimentari più vicino.

2 kg di pazienza, che io avevo esaurito.

Infatti, dopo aver pronto il sorbetto, E’ MEGLIO (SUL SERIO) lasciarlo in freezer – almeno 3 ore – per avere una consistenza “gelatosa”, altrimenti è ugualmente ottimo… ma come dice Smittenkitchen “it melted fast, but i ate it faster” (ci ha messo un attimo a squagliarsi, ma sono stata più veloce io a mangiarlo)

 sorbet002

 

sorbet001

*Questa roba è meglio dei brownies. Più fantastico del più fondente dei gelati al cioccolato. In confronto a lui, i tartufi al cioccolato sembra che non si stiano sforzando abbastanza. Quella ganache aromatizzata al brandy lui la rispedisce a casa con la coda fra le gambe

 

Varianti:

-ciocco-caffé: usando caffé al posto dell’acqua, nella stessa dose, e chicchi di caffé ricoperti di cioccolato, tritati

-cioccolato azteco: con aggiunta di mezzo cucchiaino di peperoncino

-menta e cioccolato: aggiungendo dello sciroppo di menta (sostituirei un po’ di sciroppo alla stessa quantità dell’acqua da aggiungere fuori dal fuoco) ed estratto di menta

-ciocco-cocco: usando latte di cocco al posto dell’acqua, e 1/2 cucchiaino di estratto di cocco

 

per una variante “meno intensa” si può anche usare latte al posto dell’acqua… ma è un po’ uno scempio ;)

questo sorbetto è solo per i veri amanti del cioccolato ;)

10 commenti:

Passiflora ha detto...

pretenziosa la definizione, ma l'aspetto è effettivamente invitante!

LAURA ha detto...

E' impossibile resistere a una delizia simile!!!!
Devo provarla assolutamente!!!!
Grazie per la ricetta!!!

Trattoria da Martina ha detto...

Mmmmh prima a o poi lo provo...a vederlo sembra buonissimo...Mi piace un sacco la priam foto che hai fatto....Molto minimal...:)

Erica ha detto...

resistere?!
io non ci riuscirei...
"solo un cucchiaino..."
"un'altro e poi basta..."
..."ok questo è l'ultimo!"
..."ok!!! questo è veramente l'ultimo!!!"""
ecc..ec..
Ecco come sarei io ;)

trovi sempre ricette troppo belle per non essere provate ^_^

Catarina - ReceitaseSaboresdoMundo ha detto...

Que delicia.... Uma verdadeira tentacao : ) Ficou verdadeiramente uma maravilha, a consistência prefeita. Ja me servia de uma tacinha
: ) : )
Beijinhos

Your Noise ha detto...

Ma che delizia... ha un aspetto troppo invitante, così cioccolatoso...

Mirtilla ha detto...

si resiste solo cedendo, nn c'e' storia!!!

Alice ha detto...

cosa vedono i miei occhi *___* sono rimasta stregata dalla cremosità di questo sorbetto cioccolatoso! lo devo provare...o meglio dovrei, dati i miei rapporti con la gelly! ù
bellissimo!

mari_angela ha detto...

Ho salvato la ricetta :))))))))
complimenti :)))

littledesserts ha detto...

ho trovato questo blog per caso, ma adesso non lo mollo più.. questa è una ricetta favolosa... la proverò quanto prima... da quello che scrivi sembri simpaticissima e non penso di sbagliare... se ti fa piacere vieni a trovarmi, io intanto cerco di inserirmi tra i lettori fissi...