mercoledì, giugno 12

Voglia di hamburger… ma di hamburger sano!

Tutte le volte che passiamo davanti al fast food, al centro commerciale, c’è qualcuno a cui viene la voglia di un hamburger… “ceniamo qua??”

Ogni tanto viene anche a me voglia di qualche schifezza… ma con le storie che si sentono in giro… le cose è meglio farsele in casa.



Hamburger fatti in casa

Burger Buns (panini per hamburger):
da qui

Ingredienti: (io ho fatto mezza dose)
per 8 panini

450 g farina 00 (io ho messo anche un po’ di manitoba)
1 uovo
40 g zucchero
30 g burro morbido
12 g lievito
1 cucchiaino sale
180 ml acqua tiepida

semi sesamo
1 uovo per spennellare

Procedimento:
Impastare tutti gli ingredienti, unendo l’acqua gradatamente, il sale a metà lavorazione, e lavorare l’impasto per non meno di 10 minuti;
fare una palla, metterla in una ciotola coperta con pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio (io ho usato la metà del lievito ma 2 ore abbondanti sono state comunque sufficienti);
(io ho sgonfiato l’impasto e lasciato lievitare un’altra volta fino al raddoppio)
dividere l’impasto in 8 porzioni e formare dei dischetti alti 2,5 cm, più cicciotti al centro che ai bordi, di diametro di 6-7 cm, disporli su carta forno e lasciar lievitare fino al raddoppio;
spennellare delicatamente di uovo sbattuto con poca acqua, e coprire con semini di sesamo;
cuocere a 190°C in forno caldo per 15 minuti.




Note:
la ricetta originale diceva “altezza 2,5 cm/diametro 8 cm” ma è tecnicamente impossibile. Se si fanno dei dischi di 8 cm di diametro, l’altezza, come nel mio caso, sarà per forza minore. Quindi consiglio di guardare più allo spessore che al diametro: 1. perché lievitando i panini tendono comunque a aumentare in quanto a diametro; 2. perché è più importante l’altezza del diametro, quando si andrà a tagliare in due e a farcire… se il panino è largo, ma gli strati sono troppo sottili…non reggeranno bene il peso del panino… i panini di Stefania hanno infatti un diametro minore, ma sono più alti (e più belli)


Ispirazioni per la farcitura e il montaggio
da qui



per 2 hamburger da 125 g e uno un po’ più piccolo:

280 g ripieno per tortellini (in alternativa un misto di macinato bovino e suino)
11 g fiocchi di patate
spezie a piacere: curry, noce moscata, paprika, curcuma, pepe
prezzemolo
acqua calda

sale
maionese
ketchup
insalata in foglia
pomodoro a fettine

Procedimento:
bagnare i fiocchi di patate con acqua calda per ottenere una purea densa;
unire alla carne la purea raffreddata, le spezie e il prezzemolo (non il sale); lasciar riposare la carne 30 min in frigo (ops questo l’ho saltato)
amalgamare bene il tutto e dividere in due porzioni da 125 g e una da 110 circa;
formare delle palline e poi schiacciarle per ottenere degli hamburger di spessore uniforme (consiglio di farli il più sottile possibile, perché poi si “gonfiano” un po’ in cottura, mentre diminuiranno di diametro);
scaldare bene una padella, mettere un goccio di olio e adagiare l’hamburger (cuocere a fuoco medio alto – per me più medio che alto); attendere ALMENO 3 minuti, quindi salare e girare l’hamburger cercando di non romperlo; salare anche questo lato;
finire la cottura, togliere l’hamburger dal fuoco e attendere pochi minuti, prima di condirci il panino.

Dopo aver tagliato a metà orizzontalmente il panino, far abbrustolire la parte del taglio (come suggerisce Stefania), spalmare entrambi i lati del panino con una salsa fatta mescolando pari quantità di maionese e ketchup, mettere sul fondo del panino una foglia di insalata, poi qualche fettina di pomodoro, quindi l’hamburger, un altro po’ di salsa (non troppa!) e chiudere con la parte superiore del panino.




Buon appetito!

1 commento:

Carlotta Ercolini ha detto...

è tutto PERFETTO. fantastico. salivazione a mille. datemi un cestino di patatine fritte e sono apposto!