sabato, ottobre 12

In principio era il Biscotto.

[più che una ricetta, un racconto…]

 

biscottifrolla003

biscottifrolla000

E’ iniziato tutto, per davvero, 11 anni fa (che ormai son poi 12 ;) ahimé!!).

E’ iniziato tutto da un biscotto. Un semplice ma buonissimo biscotto di pasta frolla. Aiutata dalla mamma, che io, in cucina, non ci avevo mai messo piede, prima, se non per “dare una mano”.

Ma dopo quella prima volta insieme, la cucina è diventata MIA. Erano gli anni delle superiori, e forse le mie ex compagne di classe si ricordano ancora dei vassoi di biscotti che portavo a scuola per merenda. Decorati o intinti per metà nel cioccolato fondente.

E poi ci sono state le litigate con le torte, che erano bellissime in forno… e diventavano dei bellissimi soufflé quando le sfornavo. E poi è arrivato un forum di cucina. E sono arrivati biscotti di tutti i tipi, e torte di tutti i tipi, e pane di tutti i tipi. Il fornaio del mio paese non ci ha più visti, da un giorno all’altro.

E in tutto questo, dopo tutti questi anni, mi ero quasi dimenticata degli inizi. Perché… forse… un biscotto di pasta frolla è una cosa TROPPO semplice.

E poi è arrivato lui, che il giorno dopo il primo appuntamento, al mio “mah, sì…. faccio le torte, i biscotti…” ha risposto con un “fai anche i biscotti?????? (ndr: come se fosse la cosa più difficile da fare in cucina ;) ) … Sere… quand’è che andiamo a vivere insieme?!?!?”. E finalmente avevo la “scusa” per cucinare tutte le cose che avevo adocchiato in questi anni, soprattutto dopo che ho avuto la MIA cucina.

Ma sono dovuti passare due anni prima che gli facessi i Biscotti. Che lui pensava che di biscotti, esistessero solo questi. Quelli fatti con lo stampino. Quelli rustici, che profumano di limone… e di casa.

Praticamente… quelli che, anche senza averli assaggiati… lo hanno fatto innamorare di me ;)

biscottifrolla001  

La ricetta non è niente in tutto :)

250 g farina 00, 80 g burro, 100 g zucchero, 2 uova, 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci, scorza grattugiata di limone, il tutto impastato (appositamente) brevissimamente per lasciare quella “grana grossa” che si vede in foto. Si ritagliano i biscotti con delle belle formine a piacere (spessore della pasta: 5 mm), e si cuociono fino a doratura a 180°C (circa 12 minuti).

Ma quanto sono più buoni i biscotti fatti in casa ;)

6 commenti:

Araba Felice ha detto...

Ma che bello!!! Allora sono biscotti...magici :D

Lara Rainbow ha detto...

Wow, che bel post!! Pieno di dolcezza e AMORE VERO!!!

Serena@TentarNonNuoce ha detto...

altro che filtro d'amore!! a noi ci basta preparare dei biscotti :D

Sì, amore vero, perché lui, come mi ha detto poi, non sa come gli sia uscita dalla bocca una cosa così, al secondo appuntamento...lui che di solito era timido e ci andava cauto nelle relazioni in genere... ma che mi ha detto di esserselo sentito, e quindi di avermelo detto con estrema spontaneità :)
e perché a quel secondo appuntamento ci sembrava di conoscerci da sempre :)

Cuoca Pasticciona ha detto...

Una bellissima storia e dei buonissimi biscotti :) Le cose semplici sono sempre quelle che colpiscono al cuore ;) Un abbraccio..

ELel ha detto...

Che romanticoooooo!!!

Elisa Sorriso ha detto...

ciao ti ho scoperta per caso e ne sono felice il tuo blog mi piace e ti seguo volentieri se ti va vienimi a trovare sul mio blog spicchidelgusto
ciaooooo