venerdì, settembre 17

Cronaca di un disastro annunciato

Della serie "Quando le cose non ti vengono... lascia stare in partenza, che è meglio...".  

Invece no. Io sbaglio, arisbaglio, mi scotto... e non imparo mai.



Niente ricetta. Solo uno sfogo, l'ennesimo.

Avevo voglia di Treccia Russa. Quella della bravissima Manuela

Quella che in tanti (### ###, ) e con successo, hanno fatto e stanno ancora facendo, qua e là per il web. Avevo voglia di quella pasta semisfogliata tipo pandoro, che avevo assaporato la prima volta. La prima volta.. non si scorda mai... perché poi non mi è più venuta! Sono arrabbiatissima, una giornata per fare la treccia (mezza dose stavolta... almeno qualcosa - poco - lo imparo), sfornata 15 minuti fa, e cestinata 10 minuti fa. Ha avuto vita breve. Molto breve.


Sembrava andato tutto bene. Sembrava lievitata, e cotta. E invece si è presa gioco di me, di nuovo.


Non era cotta e non era lievitata, era compatta e gommosa. 


Mi scoccia un sacco buttare il cibo, ma mi scoccia altrettanto il fatto di non avere la mia treccia russa domattina a colazione!


Che rabbia...


ma dove avrò sbagliato? mi è caduto più zucchero nell'impasto, può essere quello?
ho usato il lievito secco mastrofornaio, può essere stato quello? magari non era buono? (ho usato una bustina già aperta)


me ne vado a letto tristissima :( 
(e domani chi li sente i miei quando scopriranno che ne è stato della treccia?? aiuto)


voi al mio posto che fareste? provereste ancora... o... capitolo chiuso?
(ho aggiunto un sondaggino in tema qui a destra)


aspetto il vostro parere e vostri eventuali suggerimenti :(


un baciotto


S.


nb: la ricetta di Manu è ottima, la prima volta mi è venuta, le successive no. Quindi E' colpa mia, non c'è dubbio. Non della ricetta. Vorrei solo capire dove/cosa sbaglio :( voglio anche io la mia treccia :(

14 commenti:

Romy ha detto...

Ciao Serena, mi spiace che hai dovuto buttare tutto...non ti so dare aiuti perchè non ho mai provato a fare la treccia russa.
Ho incestinato molte altre cose però.....e mi fa venire anche me un nervoso!!!
Io per mio carattere non riproverei subito. Quando una cosa non mi riesce l'archivio e magari la tiro fuori dopo moooooooooooolto tempo.

Un bacione, Romy
http://cucinaefantasia.blogspot.com/

gloria cuce' ha detto...

Non disperare bellezza, è stato sicuramente il lievito, oppure il forno troppo caldo l'ha fatta gonfiare senza cuocerla, come dicono? Ritenta sarai più fortunata e poi oggi è venerdì 17 devi considerare pure questo!
Ciao

Serena ha detto...

grazie ragazze :) speriamo che prima o poi mi riesca...
quando ricompro il lievito FRESCO riprovo...

Morena ha detto...

Cara Serena..io l'ho fatta una miriade di volte in più formati perfino brioche ed è sempre venuta..vorrei tanto aiutarti a capire dove sbagli..perchè un giorno non la facciamo assieme?..
intanto prova a guardare se per caso hai le dosi giuste..
dai che la facciamo..che dici!
Baciotto

aleste ha detto...

Non so cosa ti sia successo ma come dici proprio tu nell'intestazione del tuo blog "tentar non nuoce" quindi coraggio e riprova chissà che la prossima volta non sia un successo!
In bocca al lupo e buona domenica.

Enza ha detto...

ciao Sere...
io credo sia stato tutt'un insieme di cose...
innazitutto il lievito: io quello secco non lo uso più: ho notato che le cose venivano "pesanti" e non ben lievitate;
poi... non conosco la ricetta ma può essere che maggiore quantità di zucchero abbia sfalsato qualche rapporto;
il forno troppo caldo può averla fatta gonfiare subito ma non cuocere all'interno... quindi come per il pds vale la regola del sacrosanto stecchino;
e poi... in effetti il venerdì 17 non è che sia uno dei giorni migliori per impastare...
mi spiace tanto soprattutto non poter essere lì vicino a te a stringerti la mano mente subirai la solita ramanzina dei tuoi!
ti abbraccio con immenso affetto!

Trattoria da Martina ha detto...

La prossima volta invece di buttare via tutto rimetti in forno a 150° finchè non è cotta per bene...tanto non penso che consistenza a parte il sapore facesse schifo!
Cmq, succede a tutti che le ricette non vengano bene..:sai quanti panettoni a lievitazione naturale di legno ho fatto prima di farne uno come dicevo io...col cupolone e la mollica con quell'alveolatura allungata tipica del panettone? Praticamente sfornavo dei dischi volanti che potevano andare bene coem fermaporta...Perchè non provi a fare le brioche che ho pubblicato ieri, o il challah, che anche quello è buono?

Sandra Firenze ha detto...

Never give up! riprova, riuscirai a trovare il giusto equilibrio tra dosi, lievitazione e cottura. Del resto, come dici tu, tentar non nuoce! eeeee, a proposito, non si butta niente! Caso mai (e sottolineo il caso mai) dovesse accadere di nuovo, taglia a fette e tosta in forno a 120/140°, possibilmente funzione ventilato, con sportello semi aperto. Ne usciranno delle fette biscottate buonissime!

Serena ha detto...

grazie a tutti
però purtroppo anche rimettendo in forno, tagliando e tostando, CREDETEMI - IO C'ERO - sarebbe venuta una cosa vomitevole e immangiabile, sarebbe stato solo un ulteriore spreco di energia...

@Morena: ok, proviamo, prima o poi :D quando avrò superato il trauma :D

Geillis ha detto...

Come ti capisco!! Io ho un rapporto di amore odio con la pastafrolla, sembra una cretinata ma è così. Solo recentemente sono riuscita a farla decente, dopo prove e riprove, non parliamo la crema pasticcera, che sanno fare tutti e a me veniva sempre piena di grumi. Non mi sono data per vinta, e alla fine sono riuscita a fare anche quella. Che dire...anche a me i lievitati riescono una volta sì e una volta no, anche se sto attenta all'umidità, alla cottura, alle correnti d'aria, a tutto!!

Mistero del lievito....
Per cui, io direi di provareprovareprovareprovare...

arabafelice ha detto...

Serena, la faccio sempre con il lievito secco perche' e' l'UNICO che trovo qui, e mi viene sempre bene.
L'unica cosa che mi viene in mente di chiederti e' come lo hai unito al resto degli ingredienti...lo hai sciolto prima nell'acqua per riattivarlo?
Ciao :-)

Erika ha detto...

Dai Sere...non tutte le ciambelle escono col buco!
;)
L'importante è non abbattersi.
Sai com'è...a volte in cucina ci sono delle cose che sembra non risultino mai, poi un bel giorno uno ci riprova e non si sa perchè ma esce perfettamente.
Un bacione
Ery

marifra79 ha detto...

Mi spiace tanto ma proprio tanto! Non mollare e riprova!
Un grosso abbraccio

Lo spadellatore ha detto...

Chi la dura la vince!
Troppo facile tutto subito e buonissimo! Altrimenti che soddisfazione c'è?! ;-)

Io prima di fare un pane decente ce ne ho messo... solo perchè non mettevo il cucchiaino di zucchero nell'acqua tiepida dove facevo sciogliere il lievito...

Però potresti inaugurare una sezione "cibi ricilati", tipo una pappa al pomodoro magari riuscivi a recuperarla! :D:D:D
Io non faccio testo, visto che il mio stomaco pattumiera ingurgita e digerisce anche i cibi non riusciti...

Dai dai che la prossima volta verrà fuori benissimo!