mercoledì, aprile 21

E con tutto 'sto yogurt che ci faccio?

Ho avuto un bruttissimo virus (della serie, alle "catastrofi personali" non c'è mai fine)... e non ho potuto (e non sono riuscita nemmeno volendo) mangiare niente di decente per giorni... La sola idea di mangiare mi dava la nausea...

Ebbene, di ritorno dal mio "coma" (sono stata a letto 4 giorni), e in uno stato di pseudo normalità, posso di nuovo mangiare... apro il frigo (il 19) e vedo che ho 4 yogurt che scadono il 20... mmm... bene... di buttare non si parla proprio... cerco cerco... ricette su ricette... ne voglio una che mi consenta di smaltire la maggiore quantità possibile, ovviamente qualcosa che vada cotto... del pane!

alla fine, dopo una lunga ricerca... ho scelto la ricetta che volevo provare :)

Per questa devo ringraziare Anna, di Undicimesi :)

Ho fatto qualche variazione: ho usato un po' di farina integrale (mi è parso di capire che agli incontentabili genitori così piaccia di più) e ho messo 10 g in più di pasta madre, perché non le do molta fiducia, poverina ;)




Ingredienti (per 12 panini):

700 g farina (200 g integrale, 500 g bianca)
40 g pasta madre (50 g)
(2 cucchiaini rasi di zucchero)
1 cucchiaio d'olio (30 g)
250 g yogurt bianco intero
250 g acqua (il mio era venuto un po' troppo appiccicoso, meglio usarne un po' di meno se si usano i miei ingredienti)
14 g sale


Preparazione:

la sera prima:

al momento del rinfresco della mia pasta madre, ho preso 50 g di pasta madre da rinfrescare, ho unito 230 g di farina e 150 g di acqua;

ho messo in una ciotola, coperta di pellicola, e messa in forno spento fino alla mattina seguente;


la mattina:

ho impastato il preimpasto con tutti gli altri ingredienti (dosare l'acqua), impastato un po' a mano (avevo usato il ken), e dato qualche piega, poi ho fatto una palla, con una croce sopra, che ho coperto con un canovaccio e lasciato lievitare 1 ora;

ho diviso l'impasto in 12 porzioni, formato i panini, messi sulla leccarda del forno infarinata e infarinato la superficie;

ho messo nel forno spento a lievitare 1 ora e mezza;

ho acceso il forno a 230°C, ventilato (erano due teglie);

ho preparato un'emulsione di olio e acqua;

ho infornato i panini per una decina di minuti, poi ho aperto e spennellato i panini con l'emulsione e spolverato con qualche chicco di sale grosso;

continuato la cottura per circa 25/30 minuti, abbassando la temperatura a 200/180°C, finché non coloravano bene (i miei hanno fatto la crosta fin troppo dura :S );

sfornare e lasciar raffreddare almeno un paio d'ore prima di consumare.

5 commenti:

quasimamma ha detto...

Ma ci mancherebbe che me la prendo per le modifiche! Per me sono quasi un obbligo, non ce la faccio proprio a seguire una ricetta! E i tuoi sono anche più belli!

elenuccia ha detto...

Caspita mi dispiace che tu non sia stata bene ultimamente :(
sai che anche io mi sono beccata un virtus gastro/intestinale la settimana scorsa? però almeno me la sono cavata in due giorni :)
Questi panini sono formidabili...sofficiosi ma con la crosta secchina come piace a me!
non ho la pasta madre, secondo te quanto lievito di birra dovrei usare?

Federica ha detto...

wow che meraviglia! complimenti!

marsettina ha detto...

è favoloso!

Gabri ha detto...

...a me capita un sacco di volte, sventurata me, di avere dello yogurt in scadenza in frigo... :-/ Tutta colpa del maritone, che prima me li fa comprare e poi non li mangia!! >( Finalmente adesso ho una ricettina bellissima per usarne una parte...e così comincio anche a far lavorare un po' la mia giovane pasta madre!! :)
Grazie!