venerdì, giugno 19

Perseverando si impara

Quando Lorenzo era piccolino (circa un anno fa), era un po' rotondino. Per cui la tradizione della fornaia che gli regala un cornetto della coppia ferrarese da ciucciare, per lui, non è mai esistita. Lo abbiamo sempre tenuto "a dieta", nel senso di non dargli nulla di più del necessario. E il pediatra ci diceva che si auto regolava con l'alimentazione, che mangiava le quantità di cui aveva bisogno. Poi, a 14 mesi, tornato in linea col peso dei bimbi della sua età, il pediatra all'ultimo controllo ci ha redarguito: "niente pane né biscotti né altro fuori pasto. Solo frutta. Altrimenti diventa troppo grosso!". Beh. No. A 18 mesi e mezzo un cornetto di pane glielo possiamo anche dare. Povero bambino. Che lui i Plasmon non saprà mai che sono.


Però il pane glielo fa la sua mamma. Eh sì.

Avevo provato anni fa a fare le coppiette ferraresi. Ma i cornetti mi venivano sempre molli, una volta che il pane si era raffreddato. Poi i miei un giorno ne hanno comprate alla bottega del loro paesino. Buonissime. Dopo quella volta... non sono più state né così buone né così croccanti. Quindi ho deciso di riprovare a farmele da sola. 

Il secondo tentativo è stato di gran lunga migliore del primo.

esperimento1: esperimento2:

E in quanto a croccantezza... direi che ci siamo eccome :) 

---


Coppie Ferraresi 




Ingredienti:
per 4 crocette piccole

250 g di farina 0
25 ml di olio di oliva
5-10 g di sale
7 g di lievito di birra
110 ml di acqua a temperatura ambiente in estate o tiepida d'inverno
un pizzico di zucchero


Procedimento:

(Fondamentalmente questo è l'impasto delle mantovanine. Non uso strutto perché solitamente non ne ho in casa e perché fa meglio usare l'olio ;)

Impastare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo, che verrà lasciato coperto da una ciotola, sulla spianatoia, per circa 30 minuti (io l'ho avvolto in un sacchetto per alimenti);

Dividere l'impasto in 8 porzioni uguali (50 g cad.);

formare le crocette in questo modo; (qui un altro video)



metterle a lievitare coperte da un telo per circa 30 minuti (NON devono lievitare troppo, altrimenti in cottura l'impasto non si "strappa" a dovere);

nel frattempo scaldare il forno con all'interno la leccarda, fino a 220°C;

quando il forno raggiunge la temperatura, disporre le crocette sulla leccarda calda, e lasciar cuocere:
5 min. 220°C
15 min. 180°C
10 min. 150°C - sulla gratella del forno

controllando ovviamente che non si abbrustoliscano.

lasciar raffreddare e gustare ;)











5 commenti:

sweetmiaomiao ha detto...

Che belle sono venute.

Patrizia ha detto...

Ma che belli questi pani, li avevo visti in trasmissioni quali Linea Verde! Io sono sempre attratta da pani locali con forme particolari...li rifarò sicuramente!!! Grazie anche del video, in cui vengono spiegati benissimo!!!
Buon Fine Settimana!
Bye e Baci!
Patrizia

La Gaia Celiaca ha detto...

bellissime!
ho provato una volta a fare il pane a pasta dura con il LM ma il risultato non mi ha soddisfatto per niente, e se provassi con la tua ricetta???

Stefania ha detto...

Bellissime davvero, ora vivo a roma se le voglio mangiare devo farmele, qua non sanno nemmeno che esistono :(

lucia ha detto...

Ciao Serena provo ha farlo Lorenzo é bellissimo sono Lucia cavalese